Green Solution

La tutela ambientale e la sostenibilità sono principi fondamentali per la nostra azienda. Attraverso la consociata BIO-PRO srl e grazie alla partnership con LCA lab e UNIBO, ci occupiamo di progetti finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale e di Life Cycle Assessment per il settore della stampa flessibile e del packaging cartotecnico.

Studi LCA

Il Life Cycle Assessment (LCA) o analisi del ciclo di vita è una metodologia per il calcolo dei carichi ambientali, energetici e dei rifiuti relativi alla vita di un prodotto/processo/servizio dall’estrazione delle materie prime allo smaltimento finale. Si tratta di una metodologia utilizzata per valutare il potenziale impatto ambientale di un prodotto, di un processo o di un’attività durante tutto il suo ciclo di vita, tramite la quantificazione dell’utilizzo delle risorse (immissioni come energia, materie prime, acqua) e delle emissioni nell’ambiente (emissioni nell’aria, nell’acqua e nel suolo) associate al sistema oggetto di valutazione.

Benefici attesi
• Calcolo e monitoraggio delle emissioni, anche nel tempo di ciclo di vita del prodotto
• Ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse, consumi energetici e generazione di rifiuti
• Riduzione dei costi
• Acquisizione di informazioni utili per ottimizzare le strategie aziendali e gli investimenti
• Eco-design (progettazione di nuovi prodotti a minor impatto ambientale)
• Attenzione all’orientamento ecologico della domanda e conquista di nuove nicchie di mercato
• Comparazioni (benchmarking) di performance ambientali ed energetiche tra prodotti simili
• Approccio rigoroso alla comunicazione ambientale/green marketing
• Applicabilità a tutti i settori

shutterstock_61321786_NEW

Diagnosi Energetiche

Secondo quanto stabilito dalla Direttiva europea 2012/27/UE la diagnosi energetica è una procedura sistematica finalizzata a ottenere un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di una attività o impianto industriale o commerciale o di servizi pubblici o privati, a individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici e a riferire in merito ai risultati.

Per le imprese, quindi, la diagnosi misura le condizioni energetiche del proprio sistema produttivo individuando e quantificando i relativi consumi con l’obiettivo di identificare le possibili aree di miglioramento. La diagnosi è una componente fondamentale per conoscere la situazione energetica di un’azienda e valutare un opportuno programma di efficienza energetica.

La diagnosi energetica di un’impresa può essere sviluppata secondo le seguenti fasi:
1) Analisi preliminare dei consumi tramite analisi delle bollette, dei contratti e delle schede tecniche degli impianti.
2) Sopralluogo per rilevare le misure, le caratteristiche degli edifici, degli involucri, degli impianti e dei macchinari.
3) Inserimento dei dati in opportuni modelli per il monitoraggio e il calcolo dei consumi.
4) Analisi dei risultati e valutazione di eventuali proposte di riqualificazione energetica.

shutterstock_54331702